Come difendersi dai ladri di anime, energia e potere personale?

 

AURA

Come sappiamo, massa ed energia non sono due realtà fisiche distinte e diverse, bensì ogni cosa è energia.

Come disse Nikola Tesla, se vogliamo capire i segreti dell’Uno dobbiamo pensare in termini di energia, frequenze e vibrazioni. La difficoltà principale per molti è proprio questa, riuscire a trascendere i confini della fisica e spostarsi nel mondo più astratto (per la nostra mente razional-limitata), quello sottile.

I nostri corpi sottili, pensati per difenderci, compongono la nostra aura. Semplicemente, e metaforicamente, potremmo immaginare che ognuno di noi si trova all’interno di unuovo energetico visibile solo alle persone che possiedono una percezione più sviluppata.

E’ bizzarro che, nel linguaggio comune si utilizzino determinate frasi o motti come ad esempio: “E’ una persona senz’Anima!” oppure “Ha donato l’Anima!” o “La mia Anima ne soffre!” e poi, realmente, non ci crediamo. Eppure, la scarsa comprensione umana del funzionamento dell’Anima non deve far presupporre che ciò non sia possibile.

Infatti, la propria energia e la propria Anima “lavorano” sullo stesso piano e possono essere sia donate che rubate!

Dare e Ricevere

Questi fenomeni sono molto più comuni di ciò che si possa pensare. In modo particolare, per quanto concerne i rapporti interpersonali a livello sociale e sentimentale. Ma non solo. Vi è mai capitato di essere in presenza di qualcuno e sentirvi stranamente spossati e sfiancati? Parlare con qualcuno e sentirvi addirittura prosciugati delle vostre energie?

Sinteticamente, si tratta dell’eterna lotta fra DARE e RICEVERE. In ogni relazione interpersonale, se v’è della reciprocità nello scambio energetico non sussiste alcun problema. Uno scambio o condivisione equa in perfetto e totale rispetto reciproco. In questo caso, nessuno ha necessità di avvalersi dell’energia altrui in quanto le persone sono connesse con Sé stesse.

Il problema sussiste con coloro che non sono in grado di sviluppare la propria energia e dunque, come conseguenza, hanno la necessità di nutrirsi delle energie altrui! Purtroppo, ad oggi sulla Terra ci sono molte più persone che vogliono AVERE e RICEVERE, piuttosto che DARE edESSERE.

I Parassiti dell’Energia: Vampiri, sanguisughe, ladri,…

Certamente, vi sono coloro che non sono a conoscenza del funzionamento delle energie e non lo fanno appositamente. Nel loro cammino evolutivo si sono in qualche modo dis-connesse e diventano dipendenti da altri. In questo caso, il borseggio energetico non è intenzionale ma dipende da una bassa vibrazione energetica della persona stessa.

E’ altresì veritiero affermare che esistono dei veri e propri professionisti del furto energetico! Costoro agiscono in maniera intenzionale, con subdolo intento. Si tratta di individui che vogliono avere, vogliono dominare, vogliono persuadere ed influenzare, vogliono comandare. In altre parole, vogliono il controllo sugli altri in uno scambio assolutamente iniquo. Una forma di sottomissione unilaterale a livello energetico. Tutto ciò, per compensare la propria mancanza di potere personale e l’impossibilità di sviluppare energia propria. In questo frangente, il parassita chiede solo di RICEVERE senza mai DARE nulla. Non v’è scambio e non v’è reciprocità. Non v’èARMONIA ma solo DIS-EQUILIBRIO.

A livello vibrazionale, entrambe i tipi di parassita si trovano laddove si trovano ed operano le Energie Oscure (Energie senza Luce che, anzi, la ripudiano).

Per essere molto semplici potremmo dire che un rapporto interpersonale fra due persone che sono connesse ed equilibrate è la soluzione ottimale. Un rapporto fra due parassiti non causa granché danno energetico in quanto entrambe non sono in grado di produrre energia e la devono cercare altrove. Un rapporto fra una persona equilibrata ed un parassita invece causa un danno enorme.

Il parassita energetico si nutre dell’energia della persona connessa ed equilibrata la quale, se non conosce questi meccanismi, diventa vulnerabile. Il parassita apre infatti un varco energetico nelle difese sottili. Veri e propri buchi che invitano altri attaccamenti energetici e causano un forte scompenso alla persona stessa che sviluppa un livello vibrazionale più basso, un calo di energie, una mancanza di forze, un senso di spossatezza, e una mancanza di potere personale.

Come difendersi?

Innanzi tutto saper dire NO! Il segreto principale risiede proprio nell’Avere cura di Sé stessi ed Amare Sé stessi. L’intento deve essere proprio questo, in qualsiasi frangente.

Ricordiamoci sempre che gli altri si comportano con noi nella misura in cui noi lo permettiamo loro e che l’energia segue il pensiero e dunque l’attenzione. E’ dunque necessario curare anche la qualità dei propri pensieri!

Quando ci prendiamo cura di noi stessi non permettiamo ad altri di comportarsi in malomodo con noi. E’ chiaro che, se le nostre difese sono deboli o da tempo siamo sotto attacco ciò diventa più difficile.

In tal caso, le energie disperse devono essere reintegrate ed eventuali attaccamenti rilasciati (vedi Memoria Divina) per poter re-integrare l’ENERGIA EVOLUTIVA DELL’ANIMA.

 

fonte: http://francescoferzini.typepad.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.