Come l’energia negativa colpisce la nostra vita e come eliminarla

 

Come l’energia negativa colpisce la nostra vita e come eliminarla

spirituale6

Voi sapete che i simili si attirano, giusto? Quindi, ecco l’accordo: le persone positive sono attratte da energia positiva, quelle negative sono attratte da energia negativa.

Noi tendiamo a percepire l’energia negativa come qualcosa che solo le altre persone hanno. Certo, a volte ci sentiamo negativi, “vai via e lasciami in pace, mondo!”, ma lo sapevate che la negatività può essere così radicata in voi da non essere osservata?

Questo perché la negatività a volte indossa un travestimento chiamato ‘realtà’. E’ facile razionalizzare e dirsi che sei ‘solo realista’!

Si può supporre che le persone positive non sono realistiche – che sono ingenue, che sono in negazione con la testa infilata nella sabbia, che hanno messo su falsi sorrisi di fronte alle difficoltà e così via. Ma sono idioti veramente felici o c’è qualcos’altro?

Considerate questo: Da quando in qua ‘essere realistici’ significa necessariamente che le cose vanno male e che si deve accettare la verità?

Ciò non significa che l’essere realistico è automaticamente essere negativo. Quando si visualizza il mondo da un punto di vista ‘realistico’, non si può che essere negativo se la versione della realtà è negativa.

Se la versione della realtà è negativa, si è condizionati a credere che tutto ciò che può andare storto, andrà storto e tutto ciò che può andare bene, andrà probabilmente anch’esso male. Le convinzioni inconsce si fanno strada in una persona negativa, senza che il suo essere ne sia a conoscenza!

Quindi, se questa negatività è così radicata in voi, come si fa a determinare se sei bloccato in una nube di energia negativa che sta attirando le persone sbagliate, le situazioni sbagliate e sentimenti sbagliati? E come si può essere sicuri che non stai perpetuando quella negatività?

Ecco un breve quiz per misurare il livello di energia negativa dentro di voi:

  • Vi lamentate? Per tutto il tempo o solo qualche volta?
  • Ti capita spesso di discutere di ciò che c’è di sbagliato nel mondo più di ciò che è giusto? Questo include il tempo ‘terribile’, il traffico ‘orribile’, governo ‘idiota’, economia ‘schifosa’, ‘stupidi’ suoceri, ecc?
  • Critichi? Per tutto il tempo o solo certe persone?
  • Sei attratto da drammi e disastri (non riesci a scrollarti dalla TV quando c’è una notizia di cronaca di un disastro)?
  • Dai la colpa? Per tutto il tempo o solo in certe situazioni?
  • Credi di non avere alcun controllo sulla maggior parte dei tuoi risultati?
  • Ti senti una vittima?
  • Sei grato per quello che è o sarai grato quando le cose finalmente inizieranno ad andare bene per te?
  • Ti senti come se le cose stanno accadendo a te? Oppure ti senti come se stanno accadendo attraverso di te?

Questi ultimi due punti sono importanti:

Se non sei grato se non quando le cose vanno bene, si è negativi. La gratitudine è positiva. Se siete grati per quello che è, allora è possibile invitare più energia positiva nella vostra vita.

Credere che le cose negative accadono solo a te ti mette nel ruolo di vittima, quindi è facile essere negativi perché fa comodo rinunciare a quel potere. Quindi prendete in considerazione questa alternativa: di chi o di che cosa è la colpa quando le cose buone accadono? Riconosci di essere responsabile per le cose buone, come nel caso in cui si è lavorato duramente, te lo sei guadagnato, ecc … ma dai la colpa a eventi esterni o ad altre persone per i tuoi fallimenti? Allora come mai, quando le cose buone accadono, sono il risultato di ciò che si fa, ma quando le cose vanno così male, non è colpa tua?

A nessuno piace sentire che ci vuole coraggio per accettare l’idea che ognuno si crea l’esperienza di vita!

Se avete risposto sì a una di queste domande, si sta attirando energia negativa in qualche modo! Per cancellare la vostra energia negativa ed aumentare la vostra vibrazione, è necessario riqualificare te stesso nel scegliere un atteggiamento positivo.

Ecco un’altra idea interessante da prendere in considerazione: avete notato che le persone positive sembrano ottenere quello che vogliono dalla vita, e anche se le cose non vanno per la loro strada, ancora godono della loro vita … mentre le persone negative che stanno sempre a piagnucolare e lamentarsi per le loro disgrazie e anche delle cose buone nella loro vita?

Per eliminare l’energia negativa, provate questo processo in 3 fasi:

1. Assumere padronanza: “Quando pensi che tutto è colpa di qualcun altro, si soffre molto. Quando ti rendi conto che tutto ciò che è, scaturisce solo da te stesso, si impara sia la pace che la gioia.” – Il Dalai Lama

2. Annulla i pensieri negativi e sostituiscili con pensieri positivi. Ciò richiede pratica e dedizione, e prendete la decisione di vedere il mondo con gli occhi di “ciò che può andare bene” invece di “ciò che può andare storto”.

3. Utilizzare l’Amore o Toolkit Spirituale di sopra, per cancellare la vostra energia negativa e portare più luce e amore nella vostra vita; visualizzare il positivo invece di essere risucchiati nella negatività; superare i condizionamenti del passato; pensare intuitivamente dall’anima invece che basare i propri pensieri sulla ‘realtà’. Create una nuova desiderata realtà nella vostra immaginazione e manifestatela nel mondo esterno. Nessuno vuole che l’energia negativa permei la propria vita, eppure molti di noi lo consentono. Lasciamo il condizionamento passato che ci suggerisce un esito inevitabile di certe situazioni. Quando si supera questo condizionamento ci rendiamo conto che il futuro non è scolpito nella pietra, e che abbiamo un maggiore controllo sulle circostanze, più di quanto si creda. ​​Nel momento in cui tutto questo diventa per noi naturale, possiamo iniziare a progettare consapevolmente la nostra vita.

Che cosa succederà allora? La nostra energia positiva magneticamente attrarra ciò che si considera essere buono e giusto per noi: le persone, le situazioni, le cose … e noterete un enorme, enorme aumento della vostra felicità e della vostra pace interiore.

Perché allora non scegliere l’energia positiva? Apportiamo alcune modifiche all’interno di noi stessi, e potremmo subito vedere cambiamenti positivi nella nostra vita. Godiamoci i buoni sentimenti e l’abbondanza!

 

Fonte: http://blog.luniversovibra.com/come-lenergia-negativa-colpisce-la-vita-eliminarla/

One thought on “Come l’energia negativa colpisce la nostra vita e come eliminarla

  1. N Franklin

    Ho fatto del male, molte volte, 40 anni fa. Ero un adolescente e non fui mai denunciato.
    Fu un periodo di circa 5 anni dai 12 ai 17 anni di età.
    Pensavo che i miei genitori fossero all’oscuro di tutto ed invece sapevano. Non subito, lo seppero soltanto anni dopo, quasi ufficialmente dalle forze dell’ordine che pur non avendo mai ricevuto denunce avevano individuato fatti indirettamente collegati ai miei reati.
    Mi ero ripromesso di risarcire economicamente di parte dei danni fatti gli enti che avevo danneggiato ma le persone di un tempo erano già andate in pensione mentre quelle attualmente in servizio ero quasi certo ignorassero i fatti.
    Undici anni fa l’azienda mi demansiona e mi confina in un cd “reparto punitivo”. Inizio a fare il ciclo continuo e sono assegnato ai lavori più onerosi. Mi infortuno sul lavoro ma ad ogni rientro mi rimettono allo stesso identico posto. Anzi mi inseriscono nella squadra di ex-detenuti. Non sono abituato ad essere trattato male dai colleghi ed alcune volte senza motivo vengo schiaffeggiato solo per aver irfiutato di fare straordinari.
    Dieci anni fa causa crisi aziendale perdo il lavoro. Scoprirò anni dopo che il capoufficio che mi mise con gli ex-detenuti e che mi mette in strada è nipote di una delle persone a cui ho fatto danno.
    Trovo un altra azienda di un altra città che apre una filiale qui in città. Pur raggiungendo buoni risultati sul posto di lavoro con lettere di congratulazioni direttamente dalla casa madre tedesca in capo a 3 anni sono messo alla porta. Spesso si è sconvolti dalla perdita del lavoro e non si fa caso a certi dettagli La moglie del capo filiale e la figlia di un altra persona a cui da ragazzo avevo causato tanto danno da troncargli la ascesa della sua carriera.
    Il rapporto con mio padre è sempre stato burrascoso e nonostante la malattia invalidante che lo colpisce lo abbandono 7 anni fa. Poichè ad ogni mia visita alla casa di riposo non sopportavo che mi maledicesse e gridasse verità scomode – sei un ladro, sei un delinquente, sei la vergogna di questa famiglia, se un figlio degenere, ti denuncio io alle forze dell’ordine perchè adesso ho le prove, IO TI MALEDICO – non trovavo necessario aiutarlo.
    Mi toglie dal testamento e, come se non bastasse, quelli del recupero crediti vengono a bussare alla mia porta. Li mando dai fratelli che hanno ereditato e succede il finimondo. Quattro anni fa i fratelli dopo che avevano ereditato e dopo che avevo girato a loro i loschi tipi del recupero crediti mi dicono in coro “Tu sei morto, tu non esisti più, CHE TU SIA MALEDETTO.

    In questo periodo vivo di piccoli lavori di settimane o mesi. Pochi mesi dopo la relazione sentimentale con la mia ragazze si interrompe ” mi hai fatto gettare la mia vita dietro ad un delinquente, un fallito, un teppista non ti sopporto più, sei un essere spregevole, un MALEDETTO BASTARDO.

    Nonostante il senso di annientamento e che potenzialmente sia senza fissa dimora la mia ex acconsente a che sui documenti rimanga al suo indirizzo. Dormo qualche giorno da un amico quale giorno da un altro, talvolta dormo nel garage (quasi sempre) perchè è usato come cantina e non ci viene mai nessuno.

    Trovo lavoro e vado anche bene ma anche qui trovo le porte sbarrate per remoti legami con le persone che ho danneggiato da ragazzo. Prima che mi scada il contratto che non mi rinnovano una persona che ho sospetto fosse un franco muratore mi dice “se non hai ancora capito questa città non ha niente da offrirti più, sei stato molto fortunato con tutte le maledizioni che ti sei portato dietro ma se tiri ancora la corda potresti farti male”.
    Da alcuni mesi la salute che da anni manifestava sporadici “ammaloramenti” sta peggiorando molto e su più fronti e dal medico mi si è gelato il sangue quando egli discutendo degli acciacchi che mi tormentano senza tregua dice “ma cos’hai fatto tu al mondo per essere cosi MALEDETTO?”

    Per molta parte della mia vita ho lavorato all’estero o comunque fuori provincia. Con la crisi c’è stata l’occasione – come mi dicevano spesso a casa – che tutti i nodi vengano al pettine.
    O sono paranoico o anche il prete sa. Quando guardandomi negli occhi dice ” senza la grazia di Dio si può vivere, ma è vita?”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.