Eliminate ogni pensiero negativo con l’introspezione

pensiero (1)

La maggior parte delle persone non si accorge di pensare in modo negativo finché non fa uno sforzo cosciente per analizzare i propri pensieri, le proprie azioni e le proprie reazioni. Il processo di autoanalisi è semplice, basta chiedersi: «Questa cosa è positiva o negativa?» Quando rinunciate a impadronirvi della vostra mente e ad orientarla nella direzione voluta usando la vostra capacità di visualizzare, è molto probabile che il vostro modo di reagire sarà più negativo che positivo.

Notate come vivere secondo la «regola d’oro» costituisca per voi un aiuto prezioso, poiché è indubbio che se siete impegnati a fare del bene agli altri e ad evitare il male ai pensieri negativi resterà uno spazio d’azione molto ridotto.

Tuttavia, soprattutto quando sarete ancora agli inizi dei cammino verso la conquista di un Atteggiamento Mentale Positivo, ogni tanto vi capiterà che le vecchie abitudini

prendano il sopravvento. Vi accorgerete che ci sono alcuni pensieri negativi che se ne stanno nascosti, pronti a balzar fuori nel momento in cui troveranno aperto anche solo uno spiraglio piccolissimo. Quelli che stiamo per elencare sono quattro dei principali motivi che provocano in voi l’insorgere di pensieri negativi.

l. Provate pena per voi stessi e vi autocommiserate.

  1. Accusate o incolpate una persona, una situazione o un ambiente. (Gli alcolizzati parlano di «cura del territorio», nel tentativo di risolvere il problema del bere attribuendone la responsabilità all’ambiente incui vivono).
  2. Il vostro io è stato ferito o umiliato e lo vivete comeun oltraggio al vostro orgoglio.
  3. La cosa più evidente, ma anche la più difficile da accettare, è che vi state comportando da egoisti nei confronti di voi stessi, di qualcuno o di qualcosa.

Più adotterete un AMP ( atteggiamento mentale positivo ), più sarete capaci di riconoscere i pensieri negativi appena si presenteranno. Ma quando inizierete ad applicare un tale atteggiamento nella vostra

vita, avrete bisogno di affidarvi a un’analisi più attenta. Nella maggior parte dei casi, sarà ancora facile smascherare i pensieri negativi, o perché vi indurranno a violare la «regola d’oro» nei confronti degli altri o perché arriverete a dire a voi stessi delle cose che considerereste un insulto se vi venissero dette da altri.

Se vi sorprendete a pensare che non siete capaci di fare qualcosa, domandatevi che effetto vi farebbe se un estraneo che incontrate per la strada vi dicesse una cosa simile. Riservate a questo tipo di pensieri lo stesso trattamento che riservereste a quella persona e dite: «Che cosa ne sa lei di quello che sono in grado di fare? La sua affermazione è del tutto fuori luogo».

I pensieri negativi che vi affiorano alla mente sono il prodotto di un passato che avete deciso di lasciarvi dietro le spalle. Provengono da esperienze ormai superate e non hanno niente a che fare con il vostro attuale modo di pensare e di agire. Neutralizzatele subito usando come potente antidoto un pensiero positivo concreto riguardo a voi stessi, alla persona o alla circostanza che intendete affrontare.

 

Napoleon Hill

 

Le Chiavi del Pensiero Positivo Le Chiavi del Pensiero Positivo

10 passi verso benessere e successo

Napoleon Hill

Compralo su il Giardino dei Libri

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.